Pianificatore di immersioni ricreative PADI



Oggi le immersioni subacquee come si può notare sono sempre più alla portata di tutti, questo risultato è dovuto grazie alle Agenzie Didattiche più importanti, come lo è P.A.D.I. ( Professional Association of Diving Instructors ) che investono ingenti somme di capitali nella ricerca di nuove soluzioni che possano contribuire alla sicurezza del subacqueo ricreativo.

Con l’avvento dei computer da immersioni subacquee, sempre più sofisticati e precisi nella rilevazione di dati relativi all’immersione subacquea, le famose e tanto amate, cosi quanto odiate ( dagli allievi) tabelle hanno perso un po di rilevanza nella vita del subacqueo.

Un buon subacqueo dovrebbe conoscere a menadito come utilizzare le tabelle, anche perché in caso il nostro computer ci abbandona durante un immersione, con la nostra bella tabella nella tasca del GAV, riusciremmo comunque a concludere la nostra immersione e risalire in totale sicurezza senza doverci affidare alla buona sorte che il nostro compagno, distratto, si sia allontanato o addirittura perso…  Ma questo argomento, quello dell’importanza del sistema di coppia, lo affronteremo in un altro articolo.

Tornando al P.I.R. ( Pianificatore d’immersioni Ricreative ) dicevamo che è importante conoscerlo, perché ci permette di pianificare una o più immersioni preventivamente, offrendoci così la possibilità di organizzare la nostra vacanza pianificando già a priori il piano d’immersioni che andremo a fare.

La tabella ci fornisce diverse informazioni e si suddivide in 4 step su due lati. Ma andiamo per ordine e cominciamo con il lato 1.

LATO 1 > 1° Step: Esempio: immaginiamo di volere pianificare la nostra 1^ immersione della giornata a una profondità massima di -12 mt. e che decidiamo di dedicare un massimo di tempo di 38’ min.



Non dobbiamo fare altro che far scorrere il dito nella barra numerata in alto, da sinistra verso destra, fino a trovare la profondità che desideriamo o quella più vicina. ( NB ) in questo caso la profondità presa per esempio è di -12mt ma se fosse stata quella di -15mt; -17mt e così via, come potrete notare, tali dati non sono riportati in tabella. Ma per questo nessun problema.

Ecco una delle Prime Regole:

nel caso in cui la profondità da noi desiderata non è in tabella, si prende come riferimento il primo dato successivo a quello da noi richiesto.  ( -15mt ? si prende -16mt; -17mt? Si prende quella successiva, – 18mt. )

la stessa regola che si usa per la profondità, la si usa anche per il tempo di permanenza sul fondo. Come è possibile notare dall’immagine sopra, una volta determinato il tempo di fondo, dobbiamo spostare il dito sempre verso destra, fino ad arrivare al valore corrispondente. Nel nostro esempio il valore dato è “H

il valore “H” è il gruppo di appartenenza dopo un immersione fatta a -12mt per 38’ min. Questo  valore è molto importante perché ci indica quanto Azoto abbiamo accumulato nel nostro sangue e in seguito lo utilizzeremo per sapere quanto tempo minimo occorrerà perché l’azoto venga smaltito, anche se non del tutto, attraverso i nostri tessuti.

LATO 1 > 2° Step:

È importante sapere che il gruppo finale o d’inizio di un profilo d’immersione, più si avvicina alla lettera “A” e minore è l’Azoto ancora trattenuto nel nostro corpo. Continuando sempre con il profilo d’immersione preso come esempio prima, adesso vedremo dopo un determinato Intervallo di Superficie, in quale Gruppo la tabella ci colloca.



Anche in questo caso, il procedimento è simile e lineare al precedente. Quindi continuando verso destra, presupponendo che abbiamo deciso di fare un intervallo di superficie di circa 30’ minuti, scorriamo il dito fino a trovare il valore numerico che includa 30’ minuti che interessa a noi. Come si può notare è stato preso come valore di riferimento il quadrante che contiene ( 0:29 / 0:37 ) e procedendo verso il basso ci restituisce il valore “D”.

Iscriviti alla nostra Newsletter!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat