Compensazione subacquea, ecco come si fa



La domanda che spesso ci sentiamo rivolgere è: << Ma le orecchie non vi fanno male ?>> . e partendo proprio da questa comune domanda che comincio a spiegarvi il perché le orecchie fanno male.

In un precedente mio articolo, ho parlato di “Pressioni” e del “Principio di Pascal”, tutto ruota ancora attorno alla variazione di Pressioni , se impariamo bene questo importante concetto, state pur certi che l’inconveniente di sentire dolore,  può essere gestito  se applicate adeguatamente quanto ti sto per spiegare adesso e che viene insegnato nei corsi base Open Water Diver PADI.

Incominciamo a suddividere l’orecchio in tre sezioni ben distinte, come riportate nella figura qui sotto.

parti dell'orecchio

L’orecchio interessato dalle Pressioni è quella dell’orecchio medio, la parte che ospita il Timpano. La prima cosa che dovete sapere è che in un immersione, che sia in mare, laghi o altro e che sia con le bombole, apnea o semplicemente per svago come spesso accade in estate, la fase più “pericolosa” sono i primi -5mt. Difatti non è un caso che gli incidenti da rottura del timpano siano più frequenti tra i comuni bagnanti piuttosto che tra i subacquei. Qui di seguito, ho provato a raffigurare in quattro fasi, ciò che accade al nostro orecchio medio, quando è sottoposto alla variazione di pressione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat