Snorkeling, Diving e Apnea

In questo articolo mi piacerebbe avere come obiettivo il chiarirvi le idee su come far ricadere la vostra scelta quando vi trovate davanti all’esigenza di dover acquistare una maschera.

Oggi le Aziende dalle più note a quelle meno conosciute, offrono una vasta scelta di maschere. A parte i colori, apparentemente guardandole negli espositori sembrerebbero tutte uguali, ma quello che cattura subito la nostra attenzione è la differenza di prezzo che si parte da un minimo di 15/18 euro fino agli 60/70 euro e la grande varietà di colori a volte anche molto accattivanti.

Innanzitutto vediamo quali elementi vanno a comporre una maschera. Questo argomento viene spiegato in maniera approfondita, sia nel corso Open Water Diver PADI che nel corso di Specialità PADI “ Equipment Specialist ”

maschera dettaglio

Come potremmo vedere in questo articolo, in effetti una differenza tecnica esiste ed è anche sostanziale. Il primo consiglio che mi sento di darvi è quello di non valutare l’acquisto della vostra prossima nuova maschera, sulle possibilità economiche che avete preventivato, marchio o colore. Il più delle volte, si acquista una maschera guardando nell’ottica “spendo qualcosa in più e sono sicuro di avere un buon prodotto”.

Maschera apnea e ara

Come è possibile notare, nella foto qui sopra, possiamo suddividere le maschere in due tipi di modelli:
Con due lenti o lente unica. Questo tipo di scelta è personale in base alle proprie reali esigenze. Se pensate di aver bisogno una maschera con lenti graduate, sicuramente non potete che scegliere i modelli con due lenti, sono quelle che vengono impiegate per poter montare delle lenti graduate.

Adesso invece vediamo cosa ci porterebbe a scegliere una maschera con il telaio/profilo “Clear” chiara/trasparente o colorata / nera.

Le maschere con telaio Clear sono quelle più idonee per chi pratica snorkeling o immersioni subacquee con autorespiratore, perché grazie alla loro trasparenza aiuta ad avere una migliore visibilità, soprattutto in profondità per via della maggiore penetrazione della luce che riesce a illuminare il suo volume interno.

Di contro abbiamo che questo tipo di maschere, hanno bisogno di maggiore cura sia per la conservazione che per il loro utilizzo. Leggi questo articolo: Conservazione e primo utilizzo di una maschera.

tipi di maschera apnea

Guardando la foto qui sopra, nella parte bassa ci sono tre maschere, queste sono state concepite esclusivamente per essere utilizzate in Apnea o Pesca Subacquea in apnea.

La prima differenza tecnica e molto importante con quelle viste fino a questo momento è il volume interno e le lenti, che come è possibile notare, sono notevolmente ridotti, questo per permettere a chi pratica questo tipo di disciplina sportiva, di compensare con minor sforzo, come spiegato nei nostri corsi di Apnea.

Le maschere di Apnea sono realizzate di colore nero o mimetico con un silicone di tipo opaco, questo per evitare che la luce rifletta e permettere a chi pratica pesca subacquea sportiva di potersi mimetizzare meglio con l’ambiente circostante.

In conclusione vi dico che per lo Snorkeling o Immersioni subacquee con autorespiratore, le maschere ideali sono quelle con profilo chiaro e volume interno ampio.

Quelle per l’Apnea o pesca sportiva in apnea sono ideali quelle nere con lenti e volume interno ridotto e con un profilo/telaio in silicone opaco.

L’unica caratteristica in comune con tutte che una buona maschera deve avere, sono le lenti che devono essere in vetro temperato per reggere alle pressioni date dalla profondità. Questi vetri hanno un piccolo simbolo a garanzia di quanto detto adesso, una piccola (T) nell’angolo in alto delle lenti.

Author:  Francesco Cordone